Cosa hanno letto gli chef in quarantena?

Oltre due mesi di fermo forzato, che per molte persone si trasforma in un tempo da dedicare allo studio e alla lettura. Così per molti chef. Ecco cosa stanno leggendo. Qualcuno sfoglia libri e quaderni storici di panetteria e pasticceria, come Massimiliano Alajmo, qualcun altro torna sui classici della letteratura contemporanea, Marquez o Kerouac, per esempio. Ma poi c’è chi legge i mostri sacri della cucina, come Alain Ducasse e il suo ultimo volume, oppure raccolte di racconti, libri d’arte o di strategia militare come quello di Sun Tzu, fondamentale, a detta di Ciccio Sultano, per affrontare la crisi e prepararsi alla riapertura… Articolo completo

Fonte: gamberorosso.it