Il Brunello è ancora il padrone del mercato cinese del vino

(ANSA-XINHUA) – ROMA, 29 NOV – Il Brunello di Montalcino, uno dei vini italiani più storici e prestigiosi, è stato tra i primi vini italiani a sbarcare in Cina – a cominciare dai primi anni 2000. Ma secondo Fabrizio Bindocci, presidente del Consorzio del Brunello di Montalcino, sarebbe imprudente per i produttori di vino smettere di adattarsi al dinamico e in forte crescita mercato cinese.  “Partecipiamo continuamente alle fiere commerciali e ci consultiamo con i nostri soci cinesi, ma non è abbastanza,” ha detto Bindocci all’agenzia Xinhua. “Non è un mercato del vino maturo come il mercato domestico in Italia o in altre parti d’Europa, degli Stati Uniti e in Canada. Ciò vuol dire che le condizioni mutano sempre.” Bindocci ha fatto un esempio specifico, facendo notare che i primi acquirenti di vini internazionali erano consumatori cinesi benestanti, cosmopoliti e con esperienze enologiche all’estero.
 Ora, sostiene Bindocci, gli acquirenti di vino sono sempre più giovani, curiosi e autodidatti… Articolo completo
Fonte: ansa.it