Le Docg toscane: Carmignano

Concludiamo l’esplorazione delle Docg storiche della Toscana parlando della Carmignano (in provincia di Prato), una delle più piccole denominazioni d’Italia; Carmignano è prodotta da soli 10 produttori, il cui territorio vitato si estende fino a ca. 200 ettari totali (tanto per renderci conto delle dimensioni, considerate che il parco delle Cascine a Firenze è di 160 ettari). Numerosi sono i documenti che attestano l’esistenza del vino in questa zona, sin dai tempi più remoti tanto che il Carmignano fu inserito nel decreto del Granduca Cosimo III de’ Medici nel 1716 tra le 4 zone a vocazione viticola del Granducato di Toscana (accanto a quelle del Chianti Classico, del Valdarno di Sopra e del Pomino/Chianti Rufina). Il Decreto si può considerare un vero e proprio disciplinare, in quanto regolamentava con norme precise la produzione, i limiti geografici, il commercio dei vini prodotti in tali aree. Alla fine del 1800 e nei primi anni del 1900 la cantina dell’azienda del Marchese Niccolini produceva ed esportava il Carmignano… Articolo completo
Fonte: sienanews.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *