Sting, Bolgheri, Tignanello (Antinori), Ceretto (tra Barolo e tartufo) e Montalcino al top da Zachys

Italia protagonista dell’asta a sostegno della ristorazione Usa. Raccolti 1,6 milioni di dollari con grandi vini ed esperienze da tutto il mondo.
Il fascino dei grandi territori del vino italiano, da poter toccare con mano in maniera esclusiva, incontrando i più grandi produttori del Belpaese, o “vip” che, da tempo, si sono prestati al vino, ha fatto la differenza. E così ha raccolto 1,6 milioni di dollari la “The Conscious Collection: A Virtual Fine Wine and Spirits Auction”, asta on line e live andata in scena nei giorni scorsi, supportata da Southern Glazer’s Wine & Spirits, uno dei più grandi importatori e distributori di vino in Usa, da magazine autorevoli come “Wine Spectator” e “Vinous” di Antonio Galloni, ma anche da portali come wine.com, leader dell’e-commerce in Usa, e dal “The Wall Street Journal”, che attraverso il The Barstool Fund andrà a supporto della ristorazione americana colpita dalla pandemia, che sta lentamente cercando di ripartire… Articolo completo
Fonte: https://winenews.it/it/sting-bolgheri-tignanello-antinori-ceretto-tra-barolo-e-tartufo-e-montalcino-al-top-da-zachys_439873/7/