Terre a peso d’oro per il Barolo

C’è un mistero nel mondo del vino (italiano e mondiale) ed è quello del Barolo, o, meglio, del Nebbiolo, come precisa Giovanni Negri, giornalista, scrittore e produttore di vino a Serradenari-La Morra, nelle Langhe piemontesi, nonché autore del libro dal titolo, appunto, “Il mistero del Barolo”. «Il Nebbiolo è un signore coetaneo di Dante e di Marco Polo però, a differenza loro, è vivo; è un vitigno che, anche all’analisi genetica più all’avanguardia, ha le origini sconosciute: non si sa chi siano i suoi proto-genitori, mentre di tutti gli altri vitigni del mondo si sa tutto». Ciò che rende particolarmente singolare il Nebbiolo, oltre che estremamente raro e alla base di bottiglie di pregiata qualità (e notevole costo), è che «mentre gli altri vitigni sono riproducibili in altre parti del mondo – continua Negri – questo no… Articolo completo
Fonte: tio.ch

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *